Domani l'addio a Fulvia, la colonna del centro d'assistenza fiscale uccisa dal pirata della strada

Lascia il marito, la sorella e l'anziano padre

Fulvia Morando, 49 anni, in una foto recente con la sorella maggiore Flora

Tutti la ricordano dare informazioni e risolvere problemi della gente nel box del centro assistenza fiscale della Cgil di via Demo a Pinerolo, di cui era la responsabile. Sdraiato vicino a lei aveva sempre il suo cane nero che le faceva compagnia anche nelle ore di lavoro. Dalla sera di sabato 31 agosto 2019, purtroppo, non è più così. La vita di Fulvia Morando, 49enne residente nella cittadina, è stata portata via da uno scellerato pirata della strada, un ragazzo di 23 anni di Palermo. La tragedia è avvenuta a Lampedusa (Agrigento), dove la donna era appena arrivata per una 'vacanza di volontariato' insieme a un collega. Il marito Pier Paolo, che era rimasto a casa, non ha potuto fare altro che precipitarsi nell'isola insieme alla sorella di lei, Flora, per riportare a casa il corpo. Lascia anche l'anziano padre.

Era una colonna del caf, per cui lavorava da una ventina d'anni. Era la prima a entrare in ufficio e l'ultima ad andarsene. Era conosciuta per la sua determinazione in tutto ciò che faceva. Amava la bicicletta, la montagna il mare e stare all’aria aperta.

Domani, mercoledì 4 settembre 2019, si terranno i funerali nel Duomo di Pinerolo. La cerimonia iniziera alle 10,30 e sarà officiata dal vescovo, monsignor Derio Olivero. La famiglia ha chiesto di non inviare fiori ma di fare offerte in suo ricordo all'associazione Auser di Pinerolo (Iban IT48I0200830755000105695730).

Il ricordo di chi l'ha conosciuta

Fulvia Morando era "una persona speciale che ho conosciuto per rapporti di lavoro e che mancherà a tutti per la sua correttezza e professionalità", racconta una conoscente su Facebook. "Abbiamo perso una persona speciale, sempre pronta ad aiutare il prossimo", aggiunge un altro. "Noi - dicono alcuni utenti del caf - la conoscevamo per la compilazione del 730. Era una persona preparatissima, sapeva tutto ed era molto gentile". Anche i colleghi non sono da meno: "Quanta desolazione in quell'ufficio da adesso in poi. È venuta a mancare una pietra portante". E ancora: "Una donna stupenda, competente e disponibile. Nel ciarpame delle parole al vento era una presenza silenziosa, che aiutava le persone a districarsi nelle difficoltà della burocrazia. Sempre corretta, gentile e semplice, ma sorretta da una notevole professionalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • Ogni giorno portava la sua fidanzata lungo la provinciale per farla prostituire: arrestato

Torna su
TorinoToday è in caricamento