Tutto l'ospedale piange Donatella, da poco in pensione per stare col nipotino

Vittima dell'incredibile incidente

Donatella Campagna in un momento di felicità

Ha avuto una vita difficile ma non ha mai perso il sorriso: per i colleghi di lavoro, per le due figlie, per il compagno e per il nipotino di tre anni che si trovava con lei in auto quando è accaduta la tragedia.

Donatella Campagna è morta a 59 anni nel drammatico e incredibile incidente avvenuto giovedì 8 marzo 2018 a Osasco, travolta dai tronchi caduti dal rimorchio di un trattore sulla sua auto.

A ricordarla sono soprattutto i colleghi dell'ospedale di Pinerolo, dove la donna, che abitava a Piscina, aveva lavorato per 34 anni come operatrice socio-sanitaria prima nel reparto di neurologia e poi in quello di radiologia. Sono stati loro, in questi giorni, ad attivare una raccolta di fondi per aiutare le sue due figlie, che aveva cresciuto praticamente da sola, e il nipotino, che aveva perso il papà.

Proprio per quest'ultima ragione Donatella Campagna aveva deciso, nel 2016, di andare in pensione usufruendo di una finestra di legge: avrebbe voluto stare vicino il più possibile al bambino e non era un caso che i due fossero insieme quando è avvenuta la tragedia.

"Una brava donna, una brava mamma, una brava nonna. Ma soprattutto una brava persona". Chi la conosceva non ha altre parole per descriverla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

Torna su
TorinoToday è in caricamento