Scontro tra due auto, muore una ragazzina di 13 anni

In ospedale nella notte

immagine di repertorio

Una ragazzina di 13 anni, Beatrice Montrucchio, di Gassino Torinese, è morta nella notte di oggi, giovedì 9 novembre 2017, all'ospedale Giovanni Bosco per le ferite riportate in un incidente stradale avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri in frazione Bussolino, sulla strada provinciale 97 che conduce da Gassino a Rivalba.

Si è trattato di uno scontro tra due auto, la Mini Cooper su cui viaggiava la ragazzina, il papà di 41 anni, la mamma di 39 (che era al volante) e un'amico di famiglia di 21 anni, e la Fiat Punto condotta da un italiano di 22 anni residente anche lui a Gassino, che stava facendo inversione di marcia. Dopo l'impatto, la Mini ha proseguito la sua corsa sull'erba e si è schiantata contro un ponticello.

I due ragazzi sono stati trasportati all'ospedale di Chivasso e non sono in gravi condizioni. La ragazzina e il papà (che ha riportato ferite guaribili in 35 giorni) sono stati trasportati al Giovanni Bosco. Per salvare lei i medici hanno tentato un disperato intervento chirurgico con la trasfusione di 14 sacche di sangue, ma tutto si è rivelato inutile. La mamma è stata invece trasportata all'ospedale Cto di Torino.

Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

Torna su
TorinoToday è in caricamento