Auto schiacciata contro il pullman del Toro, presi i pirati della strada

Sono stati individuati dalla polizia stradale di Torino i pirati della strada che provocarono la morte di due giovani, schiacciati su una Bmw contro il pullman del Torino calcio al rientro da una trasferta di campionato

La polizia stradale di Torino è riuscita ad individuare le due persone che, lo scorso 9 novembre, provocarono la morte di due giovani, schiacciati su una Bmw contro il pullman del Torino calcio al rientro da una trasferta di campionato. I due pirati della strada quella sera erano a bordo di un tir, composto da una motrice e da un rimorchio (che risultarono rubati in due aziende di Asti poco prima) e tamponarono l'auto dei ragazzi che aveva rallentato nei pressi della porta del Telepass, alla barriera di Trofarello, schiacciandola contro il retro del pullman.

A rimanere uccisi nell'impatto furono Lorenzo Ghedi, 25 anni, e Fabio Pozzo, 31 anni. Il fratello di quest'ultimo, 24 anni, che guidava l'auto, riuscì a salvarsi. I calciatori e lo staff del Toro provarono a soccorrere le persone intrappolate nella Bmw e spensero un principio d'incendio, mentre i due occupanti del tir fuggirono a piedi nei campi circostanti coprendosi il volto con felpe. L'indagine giudiziaria è stata coordinata dal pubblico ministero Vito Sandro Destito.

LE IMMAGINI DELL'INCIDENTE

Gli arrestati sono due rom residenti a Torino, Maurizio A. di 27 anni e Caslav P. di 39 anni. Devono rispondere dei reati di omicidio colposo, omissione di soccorso e furto aggravato. Il più giovane sarebbe stato alla guida del Tir, mentre l'altro avrebbe guidato la Fiat Brava che aveva fatto da apripista al mezzo pesante, che fu poi ritrovata bruciata a Venaria Reale. Altre quattro persone, tre rom e un italiano (il prestanome a cui era intestata la vettura), sono state denunciate in stato di libertà per le medesime ipotesi di reato. Il quarantenne è stato arrestato in casa a Torino, mentre Maurizio A. era fuggito a Verona.

Grazie ai filmati degli impianti di sorveglianza, la polizia stradale ha ricostruito la dinamica dell'incidente. La Brava ha divelto la sbarra della porta del Telepass; il bus del Torino Calcio, che proveniva da Verona, vedendo l'anomalia, ha rallentato e così anche la Bmw che trasportava i tre giovani. L'autoarticolato, di cui non era stato fissato il sistema frenante del semirimorchio, ha travolto la vettura schiacciandola contro il retro del bus. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento