Incidente nell'incrocio della morte, automobilista salvo per miracolo

L'incrocio di San Gillio-La Cassa, sulla strada provinciale 8, continua a far registrare incidenti stradali. L'ultimo sabato scorso quando un'autovettura è uscita di strada. Nico Marinelli lancia un appello

"Non si può aspettare sempre il morto per intervenire, a San Gillio ci vuole la rotonda". Le parole di Nico Marinelli, presidente di una delle più numerose associazioni di motociclisti in tutta Italia - 3 Merli Sotto Shock - riportato alla luce un argomento molto delicato per cui già migliaia di persone hanno firmato una petizione.

L'incrocio di San Gillio-La Cassa, sulla strada provinciale 8, è pericoloso e continuano a verificarsi incidenti. L'ultimo nella giornata di sabato. Una Fiat Punto è finita fuori strada nella boscaglia. Solo per miracolo l'automobilista si è salvato. Le foto dicono più di tante parole.

"Chiediamo con urgenza una rotonda - sottolinea per l'ennesima volta Nico Marinelli -. Abbiamo già raccolto tantissime firme e abbiamo chiesto anche alla Regione di intervenire. Bisogna agire e velocemente perché quell'incrocio è davvero troppo pericoloso". A detta di Marinelli la pericolosità sarebbe data dalla scarsa visibilità che non dà nemmeno il tempo di guardare a destra e a sinistra. "Ora che è cresciuta la vegetazione è ancora peggio - rincara il presidente di 3 Merli Sotto Shock -. Nessuno rispetta lo stop, la rotonda secondo noi sarebbe la soluzione che eviterebbe decine di incidenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento