Condannato a 18 anni l’uomo che uccise quattro ragazzi nell’Alessandrino

La sentenza è stata emessa dalla Corte d'Assise d'Appello di Torino. Lacrime e applausi fuori dal Palagiustizia

Diciotto anni e quattro mesi di carcere per omicidio volontario. È arrivata la condanna per Ilir Beti, il cittadino albanese che, nel 2011, provocò un incidente in cui morirono quattro giovani francesi e un quinto rimase ferito.

La sentenza è stata emessa dalla Corte d'Assise d'Appello di Torino, dopo che la Cassazione aveva annullato la precedente condanna per omicidio volontario stabilendo che il reato da contestare era invece l’omicidio colposo. 

Fuori dal Palagiustizia, lacrime e applausi da parte dei parenti delle vittime, mentre gli avvocati della difesa hanno invece definito "sorprendente" la sentenza appena emessa. 

In quel tragico sabato di agosto, Beti stava sfrecciando in contromano e ubriaco sull'autostrada A26, nei pressi dell’Alessandrino, quando il suo Audi Q7 si scontrò con la Opel Astra su cui viaggiavano i cinque ragazzi. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • 18 annu potrebbero anche andar bene, purché di lavori agricoli forzati (chi non lavora, non mangia) e senza sconti

  • lui fra 7 anni e' libero loro fra 7 anni sono sempre sotto terra, ergastolo era la condanna giusta contromano ubriaco che schifo

  • Avvocati & giudici: due gruppi arroccati nella difesa di interessi particolaristici che si attribuiscono in esclusiva diritti e poteri e che, unitamente ai commercialisti e ai politici, per il modo che hanno d'agire, dovrebbero scomparire dalla faccia della terra!

  • Arrestate anche il suo avvocato

    • E il giudice che ha emesso la sentenza.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ventiduenne muore andando a sbattere con l'auto su un blocco di cemento

  • Incidenti stradali

    Giovane perde la vita sulla moto, schiantandosi contro un palo

  • Cronaca

    Crolla una lastra di marmo dalla facciata della chiesa di piazza San Carlo

  • Cronaca

    Imprenditore cuneese ucciso in Venezuela: il mandante è il figlio

I più letti della settimana

  • Il Comune deve far quadrare i conti: è in arrivo un altro centro commerciale

  • Outlet Village di lusso a Settimo, manca poco all'apertura

  • Non si ferma al semaforo rosso e travolge una Punto che si ribalta contro un muro

  • Carnevale annullato a Volvera, domenica il funerale della piccola Vittoria

  • Ventiduenne muore andando a sbattere con l'auto su un blocco di cemento

  • Auto si ribalta vicino alla fermata dei mezzi pubblici: conducente trasportata in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento