Incidente nella scuola di Chieri, la bambina investita dal Suv inizia a respirare da sola

Ma uno dei piccoli travolti dal veicolo è stato dimesso

La piccola è ricoverata al Regina Margherita

La bambina investita da un Suv martedì 8 ottobre, nel cortile della scuola La Casa del Bosco, è sempre in prognosi riservata ma inizia a respirare da sola. 

Si trova in rianimazione all'ospedale infantile Regina Margherita e i medici, lentamente, in queste ore, hanno iniziato a ridurre i farmaci sedativi.

Solo nei prossimi giorni si capirà se la piccola - di due anni e mezzo - abbia ripreso coscienza. 

La bimba ha infatti subito un complesso intervento neurochirurgico, in seguito al forte trauma cranico: l'operazione è durata sei ore. La mamma non la lascia un attimo ed è alla ricerca di un piccolo alloggio in affitto vicino all'ospedale, per poterla seguire meglio. 

L'altro bambino investito, ricoverato sempre al Regina Margherita, è stato invece dimesso venerdì pomeriggio. Fortunatamente gli organi vitali, nell'urto con il Suv, non sono stati danneggiati e al momento si trova in buone condizioni. Martedì scorso, il veicolo che era parcheggiato nel cortile della scuola, forse per il freno a mano non tirato o per un guasto, si è mosso investendo cinque bambini: due di loro sono stati portati al Regina Margherita, uno in codice verde all'ospedale di Chieri e gli altri due non hanno avuto bisogno delle cure ospedaliere.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento