Frontale tra auto e tir: conducente della vettura estratto dalle lamiere, è grave

Strada chiusa, viabilità nel caos

La Lancia Ypsilon rimasta coinvolta nell'incidente

Un 70enne italiano è rimasto ferito in modo grave nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 7 febbraio 2019, in un incidente stradale avvenuto in strada Stupinigi (la provinciale 143) a Orbassano.

Per cause da accertare, intorno alle 17,45, nella zona del cavalcavia sopra il raccordo Torino-Pinerolo, la sua Lancia Ypsilon, che viaggiava in direzione di Stupinigi, si è scontrata frontalmente con un tir Iveco Stralis, che invece procedeva verso il centro di Orbassano.

L'uomo è rimasto intrappolato tra le lamiere ed è stato necessario l'intervento delle squadre dei vigili del fuoco 41 di Grugliasco e volontari di Rivoli per estrarlo dall'abitacolo. Poi è stato trasportato all'ospedale San Luigi di Orbassano dove è ricoverato in prognosi riservata. Il conducente del tir è invece rimasto illeso.

Fortissimi sono stati i disagi per la circolazione. La polizia locale, oltre a eseguire i rilievi per valutare la dinamica dell'incidente, ha dovuto chiudere la strada per diverse ore. I veicoli sono stati posti sotto sequestro giudiziario.

frontale-tir-ypsilon-via-stupinigi-orbassano-190207-2-2

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Gravissimo incidente in autostrada: un morto e sei feriti, tratta chiusa tre ore

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento