Scontro frontale tra moto e furgone: cinque feriti, uomo in condizioni gravi

In ospedale anche la moglie

La scena dell'incidente avvenuto in via Bologna angolo via Pacini

Brutto incidente nella prima serata di oggi, martedì maggio 2020, all'incrocio tra via Bologna e via Pacini. A scontrarsi frontalmente sono stati una moto e un furgone.

I due centauri, marito e moglie italiani, di 61 e 54 anni, hanno riportato le conseguenze peggiori. Lui è stato trasportato all'ospedale Cto (ha diverse fratture ma non è comunque in pericolo di vita), lei all'ospedale Giovanni Bosco. Meno gravi le tre persone a bordo del furgone, comunque trasportate anche loro al Giovanni Bosco per accertamenti. A intervenire sono state le ambulanze della Croce Verde di Villastellone e della Croce Rossa di Torino per conto del 118.

L'incidente è stato rilevato dalla polizia locale. Secondo alcuni testimoni, la moto viaggiava in via Bologna in direzione di strada settimo, mentre il furgone viaggiava in direzione opposta e ha svoltato a sinistra in direzione di via Pacini. A quel punto si è verificato l'impatto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento