Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

All'altezza dell'incrocio

La moto del giovane centauro

Non si arresta la scia di sangue lungo le strade torinesi. Dopo le tragedie di Lanzo e di Villafranca, questa notte, domenica 15 settembre 2019, attorno all'1.10, ha perso la vita Mattia Attademo, centauro di 24 anni.

Il ragazzo era in sella alla sua Suzuki 650 e stava percorrendo corso Unione Sovietica in direzione della periferia della città lungo la carreggiata centrale quando, all'altezza dell'incrocio con via Tommaso De Cristoforis, è stato urtato da una Fiat Panda, condotta da una 25enne e con altre tre persone a bordo.

L'urto è stato violentissimo e il ragazzo è caduto rovinosamente a terra. E' stata la stessa conducente della Panda a prestare i primi soccorsi, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza del 118. Trasportato in ospedale, alle Molinette, è morto verso le 2.15.

Sul posto la Squadra Infortunistica del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale Torino che ha effettuato i rilievi del caso. La 25enne alla guida della Panda è risultata negativa all'alcol test. 

Dalla ricostruzione effettuata dalla municipale, l'incrocio dove è avvenuto l'incidente era regolato da semaforo, in quel momento funzionante e la Panda avrebbe svoltato a sinistra verso via De Cristoforis, senza avvedersi dell'arrivo della moto.

Torino mortale Suzuki Panda Mattia Attademo Sovietica Cristoforis 15 9 19 2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento