Il cinghiale spunta in strada all'improvviso. L'auto lo prende in pieno e lo uccide

Lungo la provinciale

L'incidente di ieri sera a Cafasse

Se l'è davvero vista brutta un taxista 35enne di Monasterolo, che nella tarda serata di ieri, giovedì 10 gennaio 2019, ha investito con la sua auto un cinghiale, lungo la "Direttissima", la provinciale 1 delle Valli di Lanzo, l'arteria che costeggia tutto il parco regionale de La Mandria.

L'ungulato stava attraversando la strada in un tratto poco illuminato, all'altezza della svolta per il centro abitato di Cafasse - già nel territorio di Cafasse - quando è stato travolto ed ucciso da una Citroen Picasso: solo la bravura alla guida dell'uomo ha evitato che l'auto finisse fuori strada.

Il 35enne è miracolosamente uscito illeso dall'abitacolo, avendo anche la prontezza di chiamare lui stesso i soccorsi.

E il miracolo è doppio, visto che al momento dell'impatto non passavano veicoli in nessuna delle due direzioni.

Sul posto sono poi arrivati i carabinieri di Lanzo per i rilievi del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento