Terribile scontro frontale sulla provinciale, auto finisce nel fosso: un morto e un ferito grave

Rimasto incastrato tra le lamiere

I vigili del fuoco sul luogo dell'incidente (Fotoservizio di Santo Zaccaria)

E' di un morto e un ferito grave il bilancio dello scontro frontale avvenuto intorno alle 21 di martedì 15 gennaio a Borgomasino sulla strada provinciale 78 di Vestigné che è rimasta chiusa a lungo.

Si sono scontrati un Fiat Doblò e un'Audi A3 con la prima vettura che è piombata in un fosso.

La vittima, Ivan Ferrero, vigile del fuoco permanente (in servizio al distaccamento di Ivrea) di 37 anni residente a Saluggia, è rimasta incastrata tra le lamiere del Fiat Doblò ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco chiamati dal 118.  

Il conducente dell'Audi, un 31enne di Livorno Ferraris, a seguito del sinistro è uscito dalla vettura, ma poi è svenuto. E' stato elitrasportato al Cto di Torino in codice rosso. Le sue condizioni, tuttavia, non erano così gravi: se l'è cavata con una prognosi di un mese.

Sul posto i vigili del fuoco di Ivrea e Castellamonte e i carabinieri della compagnia di Ivrea, oltre al 118.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sgozzato in strada: è caccia all'assassino

  • Cronaca

    E' morta Marella Agnelli, vedova dell'avvocato Gianni

  • Cronaca

    Neonato morto, il ministro Giulia Grillo invia gli ispettori all'ospedale Maria Vittoria

  • Sport

    Torino-Atalanta in streaming e in TV: dove vedere la partita in diretta

I più letti della settimana

  • Investita mentre attraversava la strada: giovane dottoressa è morta dopo otto giorni di agonia

  • Scossa di terremoto questa mattina, tremano alcune case

  • Malore al volante, inutili i tentativi di rianimazione: morto il conducente 

  • Sparatoria dopo un litigio: un uomo è morto, un altro è ferito

  • Tragedia in stazione: donna investita e uccisa da un treno

  • Malore in palestra: uomo muore in bagno dopo essersi allenato

Torna su
TorinoToday è in caricamento