A fuoco azienda chimica a Scarmagno, scuole chiuse ed abitazioni evacuate

L'incendio è divampato lunedì sera alla Darkem, sono 14 i feriti tra cui 7 ustionati. I tecnici dell'Arpa sul posto per valutare le conseguenze ambientali del rogo

Di Antonio Chiera

Sono quattordici i feriti a seguito dell’incendio, accompagnato da tre esplosioni, che è scoppiato lunedì sera a Scarmagno nell’azienda chimica Darkem.

Al momento della deflagrazione all'interno della fabbrica non vi erano dipendenti, ma ad averne la peggio sono stati i soccorritori. Sette vigili del fuoco sono rimasti ustionati, intossicati due poliziotti e un carabiniere, mentre un altro militare ha riportato una lussazione a una spalla. Ferite lievi anche per tre abitanti del paese.

I due feriti in condizioni più gravi sono ricoverati al CTO di Torino. Il caposquadra dei pompieri, 54 anni, ha riportato ustioni di terzo grado sul volto e sul torace e si è fratturato anche una caviglia. Numerosi vigili del fuoco si sono dati il cambio per tutta la notte per domare l'incendio che ha distrutto la fabbrica.

Spente le fiamme, proseguono le operazioni di messa in sicurezza, mentre sono previste ulteriori verifiche tecniche da parte dell’Arpa per conoscere e valutare le conseguenze ambientali dell’incendio. In via precauzionale rimangono evacuate alcune abitazioni vicine.

Oggi a Scarmagno le scuole sono chiuse su decisione del Sindaco a seguito di un consulto con i tecnici dell'Arpa. La procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento