Non si ferma la piaga degli incendi boschivi: vigili del fuoco ancora al lavoro

Pompieri e volontari

L'incendio in corso nei boschi di Pont Canavese (foto di Santo Zaccaria)

Non si fermano gli incendi boschivi sulle montagne torinesi, a causa di piromani, gente sprovveduta ma anche della grande siccità di questo autunno. Dalla sera di ieri, mercoledì 29 novembre 2017, un nuovo rogo si è sviluppato tra Pont Canavese e Sparone, sul lato della montagna che si affaccia verso la frazione Campore di Cuorgné e la centrale idroelettrica. Interessata anche la strada che va verso Alpette.

I vigili del fuoco e i volontari anti-incendi boschivi hanno lavorato alacremente tutta la notte, ma l'incendio è ancora in corso. Per il momento le fiamme sono lontane dalle case.

Come sempre, sulle cause dell'innesco sono in corso le indagini dei carabinieri forestali. Sul posto tira un forte vento che alimenta l'avanzare delle fiamme. Stanno operando circa 8 squadre dei vigili del fuoco provenienti da tutta la provincia.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Come difendersi dai ladri d'appartamento in estate

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

I più letti della settimana

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Paura in paese: auto esplode pochi secondi dopo essere stata parcheggiata

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Litigio stradale con l'automobilista che lo colpisce, ma lui è un campione di pugilato e lo mette KO

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento