I teatri più antichi di Torino, tra storia e fiamme

La storia dei teatri di Torino è ricca di incendi che li hanno distrutti. L'Alfieri colpito cinque volte dalle fiamme, il Regio costretto alla chiusura per quasi 40 anni

Il rapporto tra Torino e il teatro ha più di duemila anni: nel 13 a.C., quando il villaggio fu conquistato dai Romani, fu subito costruito un impianto teatrale, che rimase attivo fino al III secolo d.C.; abbandonato per secoli, nel 1899 è stato riportato alla luce per volontà del re Umberto I e oggi in via XX Settembre è la traccia più importante del remoto passato della nostra città.

In secoli più recenti, il teatro è stato uno dei luoghi prediletti dai Savoia, che vi si recavano tanto per le commedie quanto per la lirica e le altre forme di espressione artistica teatrale. Tuttavia, la presenza delle classi più elevate della società non ha impedito che in questi luoghi scoppiassero diversi incendi, quasi sempre di natura accidentale, come dimostra la storia dei tre teatri più importanti della storia di Torino: l'Alfieri, il Carignano e il Regio.

Teatro Vittorio Alfieri

Costruito nel 1855 su progetto degli architetti Lorenzo e Barnaba Panizza, rispettivamente padre e figlio. Il primo incendio che lo distrusse fu il 5 gennaio 1858, dopodiché fu inaugurato per la seconda volta nel 1860. Altri incendi lo colpirono nel 1863, nel 1868 e nel 1927. Come se non bastasse, fu colpito dalle incursioni aeree degli Alleati del 20 novembre e dell'8 dicembre 1942. Tutte le ristrutturazioni, compresa l'ultima del 2002, sono state fatte mantenendo i disegni originari.

Teatro Carignano

Fu fatto costruire verso la fine del Seicento dai principi di Carignano. Originariamente in legno, fu ricostruito in muratura nel 1752 su progetto di Benedetto Alfieri. Nel 1786 un incendio lo distrusse, ma fu ricostruito nel giro di poco tempo, durante il quale fu sostituito dallo scomparso Teatro d'Angennes, in via Principe Amedeo 26. Pur senza essere colpito dagli incendi, fu rifatto un'altra volta nel 1936, quando fu risistemata tutta la zona di via Roma. In questo teatro sono state girate alcune scene di film di Dario Argento (in particolare Profondo Rosso).

Teatro Regio

Fu fatto costruire nel 1740, quando i lavori furono affidati a Bendetto Alfieri (lo stesso del Carignano) che sostituì il defunto Juvarra, su incarico di Carlo Emanuele III. Il Regio ha ospitato opere liriche di straordinaria importanza ininterrottamente per quasi due secoli, fino alla notte tra 8 e 9 febbraio 1936, quando un incendio fece crollare la copertura e lo distrusse. I lavori per restituire a Torino il suo teatro più importante sono andati avanti per quasi 40 anni, fino all'inaugurazione del 10 aprile 1973. Della costruzione resta oggi solo la facciata, protetta dall'UNESCO come parte del patrimonio mondiale della nostra città.  

(Nella foto, il tetto del Regio dopo l'incendio del 1936)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento