Il 30 settembre rinascono le Ogr: una cittadella di arte, musica e innovazione

Le Officine Grandi Riparazioni di corso Castelfidardo verranno riqualificate e restituite ai torinesi

La presentazione delle nuove Ogr al Teatro Carignano

Saranno inaugurate il 30 settembre le nuove Ogr. L'annuncio ufficiale oggi, lunedì 6 marzo, nella magnifica cornice di Palazzo Carignano. Le Officine Grandi Riparazioni, posizionate in corso Castelfidardo, a pochi metri da Porta Susa, verranno riqualificate e restituite alla città grazie ai 90 milioni di investimento della Fondazione Crt. Saranno il nuovo Distretto della Creatività e dell'Innovazione: punto d'incontro di mostre, concerti, spettacoli, eventi teatrali e danza, laboratori e punto di riferimento per start up e imprese innovative. 

"Le Ogr dovranno essere percepite come un luogo di tutti - ha detto Giovanni Quaglia, presidente della Fondazione Crt -: rappresentano il nostro più grande investimento, orientato alla crescita e allo sviluppo economico, culturale e dell'innovazione del territorio". Coinvolte nel progetto anche l'Università e il Politecnico e non mancherà un'ampia area dedicata al gusto e all'enogastronomia, pensata per accompagnare i visitatori dalla colazione al dopo cena.

Le imponenti opere di riqualificazione delle Ogr, che occupano un'area di 35mila metri quadrati, hanno coinvolto aziende locali e impiegato più di 100 persone, per circa 300mila ore di operato e una volta a regime, offriranno 150 nuovi posti di lavoro. Dal 30 settembre - il giorno definito dagli addetti ai lavori, del Bing Bang - al 14 ottobre le Ogr apriranno gratuitamente le loro porte a tutti, con concerti unici e gratuiti, mostre e laboratori insieme agli artisti e molti altri eventi.

In realtà però i grandi lavori termineranno verso la fine dell'anno: oggi infatti le Officine Grandi Riparazioni sono un grande cantiere e ci vorrà ancora un po' di tempo affinché possano essere totalmente fruibili al pubblico. "Le nuove Ogr - ha dichiarato Nicola Ricciardi, il direttore artistico - aspirano a diventare uno dei principali motori di sviluppo creativo della città. Un centro di eccellenza rivolto al territorio ma capace di volgere lo sguardo oltre i confini cittadini e di attrarre pubblici, professionalità e partner istituzionali, nazionali e internazionali".  

Ma l'obiettivo delle Ogr non è quello di diventare un museo e Ricciardi ci ha tenuto a specificarlo: " Noi siamo qualcosa in continua evoluzione; qualcosa che nel tempo si modula, si adatta, migliora...". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento