Circuiscono una pensionata, smascherata una truffa da 800mila euro

Il processo

Immagine di repertorio

Le hanno portato via 800mila euro, con l’inganno. Per questo motivo due donne, la titolare di una casa famiglia abusiva a San Benigno e il medico di famiglia, sono state condannate in primo e secondo grado dalla procura di Torino per circonvenzione d'incapace.

La vittima di questa brutta storia è una pensionata di 80 anni, attualmente deceduta. La storia risale a sette anni fa quando la donna viene ricoverata in un alloggio dove le rette costano circa 2mila euro.

Nei mesi successivi la signora avrebbe dato il suo benestare al medico a operare sul proprio conto corrente. Alla signora vengono portati via beni mobili e immobili, tra cui una villa.

Arriva poi la denuncia dei parenti, che si costituiscono parte civile, e il sopralluogo dei carabinieri nella struttura. Il blitz dei militari porta all’apertura di un’inchiesta e al processo, con le condanne confermate in Corte d’Appello.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento