Giornata Mondiale contro l'omofobia: Arcigay Torino in piazza il 17 maggio

Due iniziative tra cui una in via Paravia dove, dopo la vicenda dei ragazzi perseguitati per omofobia dai condomini, Arcigay pianterà dei fiori nella zona adiacente al palazzo

Con l'acronimo inglese IDAHOT si ricorda la Giornata Mondiale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, che viene celebrata il 17 maggio di ogni anno dal 2006. L'obiettivo della giornata è di focalizzare l'attenzione sulle problematiche derivate dai comportamenti e dalle azioni omotransfobiche, al fine di prevenirle e contrastarle. Anche quest'anno Arcigay Torino promuoverà sul territorio azioni pubbliche coinvolgendo le cittadine e i cittadini per diffondere la consapevolezza su come intervenire per contrastare la piaga sociale.

Quest'anno il Comitato Territoriale Arcigay “Ottavio Mai” di Torino ha deciso di portare avanti diverse iniziative per la giornata contro l'omotransfobia. In primis, la diffusione della campagna nazionale, in collaborazione con Arci Torino, di cui saranno protagoniste quattro persone lgbt che vivono in quattro Paesi europei - Spagna, Olanda, Germania e Francia - dove omofobia, bifobia e transfobia sono reati puniti dalla legge. Le immagini della campagna verranno affisse in tutti i circoli Arci di Torino: questo è il primo passo di una collaborazione tra Arcigay Torino e Arci Torino che vedrà il perfezionamento della circolarità delle tessere delle due realtà nei circoli Arci di tutta Torino e la formazione ai dirigenti Arci sui temi della non discriminazione e della valorizzazione delle differenze.

Inoltre, Arcigay Torino promuoverà due iniziative pubbliche.

Martedì 17 maggio alle 15 in via Roma angolo piazza San Carlo, insieme a M.A.I.S., Giosef Unito e Trepuntozero si svolgeranno attività interattive e informative che permetteranno a tutti di porre domande sulla questione dell'omofobia e di permettere, a chi lo vorrà, di iniziare insieme alle attiviste e agli attivisti LGBTI un percorso di coscienza su cosa significa l'omofobia.
Sempre martedì 17 maggio alle 19 in via Paravia 14, dopo la vicenda dei ragazzi perseguitati per omofobia dall'intero condominio dove abitavano, Arcigay Torino ha deciso di piantare dei fiori nella zona adiacente al palazzo. L'azione prende il nome di Guerrilla Garden, nata a Manchester da un gruppo di ragazzi che hanno deciso di piantare dei fiori nei luoghi in cui subivano violenze a sfondo omofobico. Con questa azione, Arcigay Torino vuole reagire con delicatezza all'omofobia, dando la possibilità a tutte e tutti di capire i propri errori e cominciare un percorso di cambiamento e miglioramento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento