Giochi pericolanti in via Braccini, dal Pd un'interpellanza per il ripristino

I genitori delle scuole d'infanzia adiacenti all'area ludica hanno già fatto una colletta per sostituire lo scivolo

Lo scivolo pericolante di via Braccini

Un'interpellanza per ripristinare i giochi del giardino d'Infanzia "Il Canguro", accanto alla scuola d'Infanzia "Malta" in via Braccini. Chiara Foglietta, consigliera del Pd, presenterà l'atto il 10 aprile in Sala Rossa chiedendo che vengano rimossi i giochi pericolosi per i bambini e che al più presto, prima dell'estate, siano rimessi in sesto.

Da diverso tempo ormai le strutture ludiche, inagibili e segnalate dal nastro bianco e rosso, evidenziano problemi di manutenzione: in alcune parti sono rovinate dalla ruggine e addirittura pericolanti, proprio per questo le maestre di entrambe le scuole hanno deciso di non portare più i bambini a giocare all'esterno.

Ma la bella stagione sta arrivando e al Comune basterebbe intervenire con una somma contenuta per ripristinare totalmente l'area: si parla di meno di 20mila euro per alcuni lavori e l'installazione di nuove strutture ludiche che però dureranno nel tempo. I genitori di entrambi gli istituti hanno già fatto una colletta per sostituire almeno lo scivolo con la torretta, il gioco principale del giardino.

Sulla rimozione dei giochi danneggiati però le famiglie non possono fare nulla poiché la responsabilità delle strutture è totalmente in capo all'ente comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento