Gelato Festival: cento chili di prodotto non venduto vanno in beneficenza

Il gelato non venduto è stato consegnato dall'organizzazione del festival alla cooperativa Paradigma di Torino per i bambini vittime di abusi in famiglia

Il gelato invenduto? Va in beneficenza. Questa è la decisione presa dall'organizzazione del "Gelato Festival" di Torino che, mediante il Comune, ha mesos a disposizione delle situazioni di disagio e difficoltà il gelato rimasto invenduto durante la rassegna.

E di gelato ne è rimasto molto: circa cento chili, che sono stati conservati all'istituto Beccari di via Paganini. In seguito, grazie ai rapporti creatisi con il progetto "Last Minute Market", al quale ha aderito anche la divisione commercio del Comune di Torino, il gelato invenduto è stato consegnato alla cooperativa Paradigma, che lo ha destinato ai minori maltrattati vittime di abusi in famiglia.

Sulla scelta di devolvere il prodotto invenduto hanno espresso la loro condivisione tutti i gelatieri di Ascom-Epat che hanno partecipato alla kermesse, in modo da non sprecare un cibo così gustoso.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento