Scambia i carabinieri per i ladri, 63enne spara contro l'auto civetta

L'episodio ieri sera, martedì 21 febbraio, a Carmagnola, al distributore di benzina "Total-Erg". L'uomo è risultato essere in possesso di regolare porto d'armi

La "sparatoria" a Carmagnola

Ha scambiato i carabinieri per dei ladri e ha sparato alcuni colpi di pistola in direzione dell’auto civetta.

Clamoroso episodio ieri sera, martedì 21 febbraio, a Carmagnola, al distributore di benzina “Total-Erg” , frazione Salsasio.

Giuseppe, un uomo di 63 anni residente a Vinovo, ha richiesto l’intervento dei carabinieri per un furto avvenuto alla pompa di proprietà del figlio.

Giunti sul posto i militari della compagnia  di Moncalieri hanno parlato con i titolari e hanno effettuato un giro di ispezione dell’impianto. Prendendo nota anche della presenza di un impianto di videosorveglianza, attiguo all’esercizio commerciale.

Di lì a poco, tuttavia, succede l’impensabile. L’arrivo di un’auto civetta dei carabinieri di Moncalieri allarma l’uomo che la scambia per la macchina dei malviventi. Il 63enne non ci pensa due volte, estrae la pistola dalla tasca e spara in direzione della macchina, colpendola alla base della portiera destra.

Per sua fortuna nessuna persona rimane ferita. L’uomo, risultato essere in possesso di regolare porto d’armi per difesa personale, è stato denunciato per esplosioni pericolose e danneggiamento aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento