Ristoratori rubano il gas per otto mesi, poi spaccano anche le ganasce al contatore: arrestati

Il tecnico ha chiamato i carabinieri

I carabinieri dopo l'intervento alla pizzeria-kebab La Sfinge di Lanzo Torinese

La ditta fornitrice sigilla il contatore perché non pagano, ma loro non si perdono d'animo, lo manomettono e rubano il combustibile per otto mesi. Il tecnico allora mette le ganasce e loro intervengono, strafottenti, con uno scalpello e si rimettono a lavorare (e a rubare).

Ieri, mercoledì 21 novembre 2018, i carabinieri sono intervenuti nella pizzeria-kebab La Sfinge di Lanzo Torinese, in corso Matteotti 32, e hanno arrestato i due gestori, egiziani di 20 e 35 anni residenti in paese, con l'accusa di furto. Entrambi sono ai domiciliari.

Sono stati chiamati da un tecnico dell'azienda di di fornitura che ha notato che il sigillo apposto lo scorso gennaio 2018, proprio perché l'attività commerciale era morosa, era stato rimosso. A quel punto l'uomo ha apposto le ganasce allo stesso contatore. I due hanno risposto prendendo uno scalpello con cui le hanno scardinate.  

L'ammanco per la ditta fornitrice, dal marzo 2018, è risultato di 3.122 metri cubi di gas, per un valore di circa 3.500 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento