Coazze, 30enne denunciato dai carabinieri per il furto di un mini escavatore

I militari hanno trovato un portafoglio sul mezzo e dopo aver controllato i documenti hanno capito che non si trattava del proprietario del mezzo

Immagine di repertorio

Un uomo di 30 anni di Avigliana è stato denunciato in quanto ritenuto responsabile del furto di un mini escavatore.

Il fatto risalirebbe allo scorso 28 novembre, a Coazze.

I carabinieri, informati, da alcuni cittadini, della presenza di un mini escavatore parcheggiato ai bordi di una strada sterrata nella frazione “Mura” del Comune di Vaie, hanno effettuato un sopralluogo.

Dopo aver trovato un portafoglio vicino al sedile di guida i militari hanno controllato i documenti e riscontrato che non si trattava del proprietario del mezzo.

Anzi l’uomo che aveva subito il furto aveva già anche provveduto a denunciare il furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così i carabinieri della stazione di Borgone di Susa, in collaborazione con l’Aliquota Radiomobile della compagnia di Susa, hanno invitato in caserma il proprietario del portafoglio che, messo alle strette, ha confessato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento