Ruba borsa da un'auto, ma viene rintracciato e arrestato grazie agli smartphone

A San Salvario. Il ladro, un 42enne, ha lanciato una bottiglia contro gli agenti che lo rincorrevano

Una pattuglia della Polfer a Porta Nuova

Ha rubato una borsa a bordo di un'auto parcheggiata in via Nizza, vicino alla stazione ferroviaria di Porta Nuova.

Rintracciato in piazza Madama Cristina grazie al sistema di localizzazione satellitare dei due smartphone che si trovavano nella borsa, ha aggredito gli agenti di polizia che si erano avventati contro di lui.

Alla fine, però, per il ladro, un 42enne tunisino, è scattato l'arresto con l'accusa di furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella borsa griffata, che l'uomo aveva sottratto approfittando del finestrino del mezzo rimasto non completamente chiuso, c'erano portafogli ed un portamonete anch’essi di pregio.

Appena la proprietaria si è resa conto dell’accaduto si è recata negli uffici della polizia ferroviaria al binario 1 della stazione: sono così partite le operazioni di rintraccio che si sono concluse con successo.

Il ladro, rintracciato dagli uomini delle volanti, è fuggito e ha scagliato una bottiglia contro di loro.

Nel corso della perquisizione, oltre a parte degli oggetti sottratti dall’auto, sono state trovate due tessere bancomat intestate a un’altra persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento