Assassino del fratello si presenta armato dall'avvocato che rappresenta la sua famiglia: arrestato

Fulvio Fardella nel 2002 aveva ammazzato a coltellate Renato e aveva scontato una pena di 12 anni. Ieri ha bussato alla porta di Giampaolo Mussano dopo avere ricevuto una richiesta di risarcimento

L'avvocato Giampaolo Mussano

Ha preteso un appuntamento con Giampaolo Mussano, noto avvocato torinese, e nel pomeriggio di ieri, lunedì 3 aprile 2017, si è presentato nel suo studio, in via Avigliana 14, armato di una pistola e due coltelli.

Protagonista dell'accaduto è Fulvio Fardella, 62 anni, che era stato condannato a 12 anni e aveva già scontato la pena per l'assassinio del fratelo Renato, avvenuto alla fine del 2002. L'omicidio avvenne a coltellate in via Colleasca 2, davanti agli occhi dell'anziana madre. Anche allora l'uomo era fuggito con coltelli e pistole.

Per lui è scattato un nuovo arresto da parte dei carabinieri, che lo hanno atteso nello studio in borghese, fingendosi clienti, e lo hanno bloccato fuori, in strada, non appena ha citofonato. L'avvocato, infatti, li aveva preallertati dopo che lo scorso venerdì l'uomo aveva chiesto insistentemente l'incontro.

E' possibile che l'uomo volesse 'discutere' a modo suo della causa civile che la famiglia, assistita proprio da Mussano, ha intenato contro di lui allo scopo ottenere un risarcimento per l'omicidio di Renato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento