Pace e aria fresca, le fortezze da visitare in provincia di Torino

Nati per avvistare il nemico, i forti del Torinese sono oggi meta per gite in giornata all'aria aperta, tra storia e natura

Dalla pagina Facebook del Forte Bramafam

Fin dal loro nome, sia il Piemonte sia – anche se meno palesemente (leggi qui) – Torino dimostrano quanto le montagne siano da sempre importanti per la cultura e la vita del territorio.

In particolare, fin dai tempi di Annibale, gli abitanti del territorio torinese hanno dovuto fronteggiare numerosi arrivi e tentativi di invasione da popoli o eserciti che attraversavano le Alpi provenendo dalla Francia.

Per fronteggiare questi attacchi, fin dal Medioevo ma soprattutto tra Ottocento e Novecento sono state costruite numerose fortificazioni di montagna lungo l'arco alpino che separa e unisce Italia e Francia: qui arrivavano le truppe piemontesi e poi italiane, con le loro artiglierie e i loro cannoni per battaglie tanto storiche quanto epiche (LEGGI LA STORIA DEL BOGIA NEN).

Colpite e spesso abbattute durante la prima e la seconda guerra mondiale, molte di queste opere di fortificazione – che si trovano quasi tutte da Bardonecchia a Cesana, dal Moncenisio all'Assietta – sono ridotte a pochi ruderi difficilmente raggiungibili. Tuttavia ancora oggi sono visitabili diversi forti militari alpini a pochi chilometri da Torino: alcuni mostrano solo i resti di un tempo, altri sono utilizzati per colonie estive e quindi chiuse al pubblico, altri ancora sono stati ristrutturati e ospitano mostre, musei o location per eventi e matrimoni. Tutti si trovano in luoghi e paesi con panorami mozzafiato, aria fresca e pulita, e sono facilmente raggiungibili in auto da Torino per una gita in giornata sia durante i caldi mesi estivi sia d'inverno, quando la neve imbianca spesso le fortezze.

Ecco i forti e le costruzioni militari in montagna da visitare in provincia di Torino:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento