Colpisce il padre con un cacciavite, poi tenta di suicidarsi

Entrambi ricoverati

immagine di repertorio

Tentato omicidio seguito da un tentato suicidio nella mattinata di oggi, martedì 10 ottobre 2017, a Frossasco.

Un italiano di 32 anni, disoccupato, ha aggredito il padre di 68 anni, pensionato, colpendolo con un cacciavite alle spalle, nella parte alta vicino al collo. Subito dopo si è inferto dei colpi al petto poco profondi. Sembra che il tutto sia avvenuto per un raptus, senza un motivo scatenante.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Pinerolo e personale del 118, che ha trasportato all’ospedale Agnelli di Pinerolo sia il padre che il figlio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre, avendo riportato lievi ferite, è stato dimesso poco dopo. Il figlio, invece, a causa di una complicazione dovuta ai fendenti che si è inferto, è stato ricoverato in prognosi riservata e trasportato all’ospedale Mauriziano di Torino. Il 32enne è stato denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento