Lascia il figlio di 6 anni chiuso in auto e va al bar con amici, denunciato

L'uomo si era recato al bar con il figlio già la sera prima. Ha trascorso tutta la notte a bere con un amico e ha poi accompagnato il figlio in macchina verso le 7 del mattino, per ritornare nuovamente al bar

Ha lasciato il figlio di 6 anni chiuso in macchina per andare al bar con gli amici. Lui, un cittadino di 30 anni di origini marocchine, è stato denunciato dagli agenti del Commissariato San Paolo per abbandono di minore. A scoprire il bimbo sono stati proprio i poliziotti: mentre transitavano in corso Racconigi, si sono accorti del piccolo che dormiva all'interno di un'auto chiusa a chiave e con i finestrini rialzati. 

A quel punto, per accertarsi delle condizioni di salute del minore, hanno bussato ripetutamente al finestrino per svegliarlo. Quando il piccolo ha aperto gli occhi, ha riferito ai poliziotti che suo padre lo aveva lasciato a dormire in macchina mentre lui era al bar con alcuni amici.

Stante le cose, gli agenti hanno contattato velocemente il proprietario dell’auto il quale ha riferito che il padre del bambino era lì con lui in un bar di via Monginevro. L’uomo si era recato al bar in compagnia di suo figlio sin dalla tarda serata precedente. Dopo aver trascorso la notte a bere in compagnia di un suo amico che non incontrava da tempo, intorno alle sette del mattino, vedendo il bambino stanco e assonnato, lo ha accompagnato in macchina. Lì il minore si è addormentato prima di essere notato e svegliato dagli agenti circa due ore dopo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre dopo aver lasciato il figlio nell’auto dell’amico è ritornato al bar finché non è stato raggiunto dagli agenti che lo hanno poi denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

Torna su
TorinoToday è in caricamento