Festa alla caserma Cernaia per i 205 anni dell'Arma dei carabinieri

Schierati i militari nelle varie uniformi

L'Arma dei carabinieri ha celebrato questa mattina, mercoledì 5 giugno, nel cortile della caserma Cernaia, la tradizionale Festa per i suoi 205 anni di storia. Nel capoluogo piemontese, la cerimonia è stata presieduta dal Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” – Gen. D. Mariano Mossa che ha iniziato la sua carriera proprio a Torino. "Questo, oltre a essere un momento emozionante per me personalmente - ha detto - è l'occasione per ricordare i nostri valori. Dobbiamo migliorarci mano a mano per migliorare l'efficienza, ma le radici devono essere mantenute nel tempo". 

Schierati, per l'occasione, i militari nelle varie uniformi, dalla storica Grande Uniforme Speciale fino a quelle di specialità, in rappresentanza del personale della Legione, della stessa Scuola e del 1° Reggimento: i Carabinieri Forestali e i Caschi Blu, reparto dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale altamente specializzato per intervenire in aree colpite da emergenze, al fine di contrastare il traffico illecito di beni culturali.

Toccante il momento della lettura della preghiera del carabiniere affidata al piccolo Christian Borlengo, figlio del carabiniere Alessandro Borlengo morto a 43 anni in servizio, nel Cuneese. 

Nel corso della celebrazione sono stati resi gli onori alla Bandiera di Guerra del 1° Rgt. “Piemonte”, accompagnata dalla Bandiera d’Istituto della Scuola Allievi di Torino e dall’Inno Nazionale eseguito dalla Soprano Cristina Mosca. Nello schieramento hanno preso posto anche i Commilitoni dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dell’Associazione Nazionale Forestali e una rappresentanza dell’Onaomac, testimonianza del concreto vincolo di affetto che lega i militari dell’Arma alle famiglie dei Caduti.

Presenti alle celebrazioni il presidente del Consiglio comunale di Torino, Francesco Sicari e del Consiglio regionale uscente, Nino Boeti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Sedato sull'ambulanza, si soffoca col vomito e poi muore in ospedale: inchiesta aperta

Torna su
TorinoToday è in caricamento