La fermata invade la ciclabile: è polemica in lungo Dora Firenze

L'installazione in lungo Dora Firenze ha già fatto il giro del web. Lungo la pista ciclabile il Comune ha installato una fermata del bus. Dall'assessorato dicono: "I lavori non sono ancora finiti"

Sta facendo il giro del web la fotografia della fermata del bus installata in lungo Dora Firenze. La nuova fermata "Pisa" è - come si vede dall'immagine - sulla pista ciclabile. Un fatto che ha creato non poco scalpore e parecchie critiche nei confronti dell'amministrazione. Come se a Palazzo Civico nessuno si fosse accorto che lì c'è una corsia dedicata alle biciclette.

"Lo sapevamo benissimo che lì era presente una pista ciclabile - dicono dall'assessorato ai Trasporti e alla Viabilità del Comune -. I lavori però non sono ancora stati ultimati e si troverà una soluzione per la pista ciclabile entro la fine di questi. I pullman lì dovrebbero passare dal 5 agosto prossimo". C'è dunque una scadenza entro il quale la viabilità, non solo lungo la carreggiata, sarà ripristinata al meglio, ciclabile compresa. "Tutte le modifiche fatte in lungo Dora Firenze - concludono dall'assessorato - sono nate per dare una migliore offerta al nuovo Campus Universitario, tant'è che sicuramente i pullman che da lì passeranno saranno utilissimi agli studenti".

Il fatto che in questo momento la pista ciclabile sia sacrificata "in attesa di completamento dei lavori" fa sobbalzare il Movimento 5 Stelle. Il consigliere comunale Vittorio Bertola ci dice che "questa vicenda dimostra come l'attenzione dell'amministrazione comunale per le biciclette sia soprattutto di facciata, quando c'è da farsi vedere". "Se non riescono nemmeno a evitare uno scempio del genere - conclude Bertola -, è inutile che scrivano un bici plan pieno di sogni e promesse che non saranno mantenute".

Critiche per quanto riguarda la nuova installazione delle fermate degli autobus non sono arrivate solo dalla Sala Rossa, ma si mette in mezzo anche la Circoscrizione 7. "Avevamo dei grossi dubbi su quella linea, ma il Comune ha ritenuto opportuno andare avanti - dice il Presidente Emanuele Durante -. Temevamo che si presentassero dei problemi, ma ripeto su questo Palazzo Civico ha potere decisionale. Secondo me non è stata fatta abbastanza attenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento