La fermata del bus sulla ciclabile è provvisoria: ecco il progetto definitivo

La fermata del bus invade la ciclabile, ma è provvisoria. Il progetto definitivo prevede un allargamento del marciapiede: a comunicarlo l'assessore Claudio Lubatti

Le polemiche sono arrivate da più parti: una fermata del bus sistemata proprio lì, nel bel mezzo di una pista ciclabile; la situazione era così particolare che la fotografia della nuova fermata in breve ha fatto il giro del web.

La nuova fermata realizzata in Lungo Dora Firenze, angolo ponte Rossini – comunicano dall’assessorato – è stata allestita in modo provvisorio, in sostituzione di quella che verrà abbandonata in via Catania con il nuovo percorso della linea 68. La pista ciclabile, nel percorso dal ponte Rossini a quello di corso Novara, ha in quel punto un restringimento che, data la brevità del tratto, è consentito dalla normativa.

La soluzione definitiva al problema è presto detta. Il progetto definitivo, infatti, prevede che il marciapiede venga ampliato, con la realizzazione di un naso a protezione della sosta  e la realizzazione di una fermata con i requisiti di accessibilità e sicurezza adeguati, adottati anche nelle altre banchine alberate di Lungo Dora Firenze.

“Abbiamo fortemente voluto il nuovo tracciato della linea di trasporto pubblico per rispondere alla domanda di mobilità degli studenti del Campus Einaudi – ha commentato l’assessore Claudio Lubatti - e appena venuti a conoscenza dell’interruzione della pista ciclabile abbiamo chiesto una modifica al progetto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

1074388_523372504378742_1383714543_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

Torna su
TorinoToday è in caricamento