Minorenne sfregiato per rapina, in carcere i responsabili

Si tratta di un 25enne e un 34enne residenti a Pinerolo e San Pietro Val Lemina. I fatti risalgono al 10 giugno scorso

Si aprono le porte del carcere per i due ragazzi che, nel giugno scorso, avevano aggredito uno studente 16enne a Pinerolo, in provincia di Torino.

Gli aggressori, per i quali i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno 25 e 34 anni e risiedono rispettivamente a Pinerolo e a San Pietro Val Lemina. Sono stati ritenuti responsabili di rapina aggravata in concorso e lesioni. 

I fatti risalgono al 10 giugno 2015 quando, in via Giovanni XXIII, i due avevano tentato di rapinare il minorenne, provocandoli anche una ferita al labbro. Non riuscendo nel tentativo di rapina erano poi fuggiti a bordo di una Smart, prima di essere bloccati dai carabinieri.

A emettere l’ordinanza è stato il gip del Tribunale di Torino. Per il più giovane dei due identificati sono stati ordinati gli arresti domiciliari. 
 

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento