Fiumi, laghi e torrenti: 5 tuffi in provincia di Torino

Per chi vuole farsi il bagno nella natura senza allontanarsi troppo da casa, ecco 5 lidi per tuffarsi e rinfrescarsi in provincia di Torino

Non è obbligatorio andare al mare per farsi un bagno rinfrescante: nella città di Torino ci sono tantissime piscine che hanno ereditato l'antica tradizione dei bagni nei fiumi, quando erano decisamente più puliti di oggi.

Fare un tuffo in città nel Po, nella Dora Riparia, nello Stura o nel Sangone oggi non è consigliatissimo, anche se non mancano i temerari, in particolare tra i canottieri ma non solo. Per chi vuole farsi un bagno refrigerante e sicuro senza allontanarsi troppo da casa, esistono in provincia di Torino diverse zone balneabili, laghi e fiumi con vere e proprie spiagge e rocce come trampolini naturali per i tuffi.

Per il 2016, Legambiente ha assegnato riconoscimenti ufficiali adi laghi di Avigliana, Candia e Sirio, ma tra i laghi e fiumi torinesi ecco i 5 posti più belli per fare il bagno in provincia di Torino:

Tumpi Bobbio Pellice

I tumpi sono delle profonde pozze lungo i corsi d'acqua. Qui a Bobbio Pellice, non lontano da Pinerolo, il torrente Guichard forma diversi tumpi con acqua fresca, per non dire fredda, e diversi punti per tuffarsi. Nel video qui sotto il “Re dei Tumpi”, Valerio, che nel 2012 a 69 anni si tuffa da un'altezza di 10 metri in una pozza profonda 3 metri.

Goja del Pis

Nella borgata Fucinassa di Almese, in Val Messa, si trova questa goja (o guja, in piemontese pozza) formata da una cascata (pis, in piemontese). Un piccolo laghetto immerso nella natura, con acqua non molto profonda ma fresca e pulita.

Goje di Garavot e cascata di Fondo

In Valchiusella, nella zona del Canavese vicina a Ivrea, si trovano due posti per fare il bagno: a Fondo, ultima frazione di Traversella (da cui il nome), il torrente Ribordone forma la “Cascata di Fondo” sormontata da un antico ponte di pietra simile al Ponte del Diavolo di Lanzo e dove si può fare il bagno. Sul torrente Chiusella, poco distante, ci sono invece le guje di Garavot: in queste pozze si può fare il bagno, ci si può tuffare dalle rocce e si possono anche fare immersioni (serve un'adeguata attrezzatura) nelle acque profonde 9 metri.

Lago Sirio

In questo caso parliamo di una vera e propria località balneare tra Chiaverano e Ivrea: ci sono come detto i riconoscimenti di Legambiente e Touring Club; c'è il lido per chi sceglie la comodità di uno stabilimento con sdraio, ombrelloni e servizi; c'è la spiaggia libera, per prendere il sole e fare il bagno in acque pulite; e c'è anche il campeggio per piantare la tenda. Adatto ai giovani, alle famiglie e agli anziani.

Riserva Naturale confluenza Orco e Malone

Questo parco si trova tra Chivasso e Brandizzo: le sue zone alberate, le sue spiagge e le acque pulite dell'Orco e del Malone hanno reso questa riserva una zona frequentata da molti abitanti della provincia di Torino, che qui trovano una sorta di mare in miniatura a due passi dalla città.

(Fonte foto: pagina Facebook "Tumpi")

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada: morta sul colpo

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Colpo grosso nella villa dell'imprenditore: i ladri portano via gioielli per 80mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento