Referti medici per giustificare l'allontanamento da casa: in realtà andava a drogarsi

Arrestato per evasione

immagine di repertorio

Un 30enne italiano di Osasio è stato arrestato dai carabinieri a fine novembre 2017 per evasione dalla detenzione domiciliare. Aveva ideato uno stratagemma per uscire e andare a rifornirsi di droga: passare a farsi visitare in ospedale per giustificare la sua assenza durante i controlli.

I militari, tuttavia, si sono insospettiti per la continua presentazione di referti medici, sospettando anche che c'entrasse qualcosa la droga, visto che lui era stato condannato a restare in casa proprio per reati connessi alla sua dipendenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così lo hanno seguito e hanno visto che prima andava a procurarsi una dose e poi si recava in ospedale lamentando malesseri, in modo da uscire così con un referto medico di copertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

Torna su
TorinoToday è in caricamento