L'esplosione distrugge le vetrate della scuola: preso l'ultimo componente della banda

E anche il venditore di petardi

Il quartetto della bomba carta di Mathi immortalato dalle telecamere

Altre due persone, un ragazzo italiano di 16 anni e un altro italiano di 19 anni, sono stati individuate e denunciate a piede libero a inizio febbraio 2018 dai carabinieri nell'inchiesta sull'esplosione avvenuta la serata di lunedì 9 gennaio 2018 nel centro di Mathi.

Il primo è accusato di essere il quarto componente della banda che ha provocato l'esplosione, che aveva mandato in frantumi i vetri di alcune finestre dell’asilo Varetto, nei pressi di piazza Caporossi.

Il secondo, invece, è accusato di avere venduto i petardi al quartetto.

Continuano gli accertamenti dei militari della compagnia di Venaria Reale su altre esplosioni avvenute in zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento