Esplosione alla Ferrero di Alba, morto uno dei due operai rimasti feriti

Il 49enne monregalese era ricoverato al Cto dal 31 gennaio

Immagine di repertorio

È morto questa mattina, sabato 11 febbraio, al Cto di Torino l'operaio monregalese rimasto gravemente ustionato a seguito dell'esplosione alla Ferrero di Alba. L'operaio, 49 anni, originario di Roccaforte Mondovì (Cn) non ce l’ha fatta.

Era un elettricista dipendente della “Giordano spa” di Boves e stava lavorando alla Ferrero di Alba martedì 31 gennaio quando è avvenuta l’esplosione intorno alle 14 del pomeriggio. A seguito dell’incidente riportò ferite su oltre l’80% del corpo.

Le sue condizioni erano apparse fin da subito disperate. L'incidente aveva coinvolto anche un altro operaio 43enne, di Peveragno (Cn), che si è salvato ed ha riportato ustioni sul 10% del corpo, alle mani e al volto.

Entrambi gli operai erano rimasti ustionati per un’improvvisa fiammata proveniente da un impianto su cui stavano lavorando. I due stavano effettuando un intervento di manutenzione in una cabina elettrica tra il reparto della Nutella e quello dei Ferrero Rocher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

  • Allarme in casa: bambino di 10 anni gravemente ustionato mentre fa un esperimento per la scuola

Torna su
TorinoToday è in caricamento