Esplode un ordigno artigianale: danneggiata un'auto, devastato un portone

Solo bravata o atto intimidatorio?

La polizia davanti al portone del civico 83 dopo l'esplosione

Una bomba carta è esplosa nel pomeriggio di ieri, domenica 7 gennaio 2018, in corso Rosselli angolo largo Orbassano, e ha danneggiato seriamente un'auto parcheggiata e un portone, al civico 83. E' stato soltanto un caso se non sono rimaste ferite persone anche perché proprio lì si trova una fermata dell'autobus che per fortuna era deserta.

E' stata la stessa proprietaria del veicolo a sentire il boato, intorno alle 14.30. Affacciandosi dal balcone, si è accorta che a essere coinvolta dallo scoppio era stata proprio la sua Nissan Micra.

L'ordigno artigianale era stato creato infilando un grosso petardo in uno dei blocchi di cemento che ricoprono la pavimentazione della fascia alberata al centro delle due carreggiate del corso. Sono stati i pezzi di cemento partiti come schegge impazzite a provocare il grosso danno, a oltre dieci metri di distanza.

Sull'accaduto sono in corso le indagini della polizia, che ha acquisito i filmati delle telecamere di un negozio della zona che potrebbero avere immortalato l'autore, come già accaduto nel caso della bomba carta messa nel cofano di un'auto in via Sagra di San Michele lo scorso 2 gennaio. Al momento, però, anche il responsabile di quell'episodio resta da identificare.

In questo caso, gli investigatori, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco, sembrano propendere per una bravata anche se non sono escluse altre piste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

bomba-carta-corso-rosselli-83-180107 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Tragedia in farmacia: stramazza a terra mentre è in attesa di comprare le medicine

Torna su
TorinoToday è in caricamento