Da dieci anni soffre di elefantiasi: "Sono sotto sfratto, aiutatemi"

Elvira, residente in via Postumia, convive con una terribile malattia che nessuno è ancora riuscito a recuperare. A causa dei costi delle medicine la donna si trova ora sotto sfratto

Elvira Molinaro ha 50 anni e da dieci soffre di “elefantiasi”, una malattia degenerativa che le ha causato un aumento di volume della zona dove vi è il ristagno linfatico, nel suo caso gli arti inferiori. Le foto non sembrano lasciare alcun dubbio ma le domande restano.  Elvira, che risiede oggi in via Postumia con la famiglia, ci ha spiegato di aver contratto la patologia a causa della puntura di una zanzara. Una puntura che le sta rovinando la vita. I continui viaggi tra ospedali e cliniche private non hanno aiutato la donna a risolvere il suo angosciante problema.  Al contrario le gambe si sono ingrossate sempre di più costringendo Elvira a recarsi a Genova per provare a sconfiggere quella malattia che le causa gravi problemi di deambulazione oltre a diabete ed epilessia. 

Ad aiutare la 50enne ci hanno pensato i trattamenti drenanti di uno studio privato ligure. Ma dopo alcuni mesi i soldi sono venuti a mancare. “O mi pagavo i trattamenti o pagavo l’affitto e le spese – racconta la donna -. Ed effettivamente all’inizio dell’anno abbiamo scelto di puntare forte sulle cure, sperando prima o poi di uscirne”.

Le cose, però, sono andate diversamente. Elvira, purtroppo, non ha potuto farsi operare perché soffre di problemi al cuore e tiroide.  “Il medico mi ha detto di no e io, a malincuore, ho dovuto accettare”. La situazione si è aggravata nelle scorse settimane con l’arrivo di un avviso si sfratto dovuto ad alcune mensilità non pagate. “Ora sono senza lavoro. E con un solo stipendio a disposizione è diventato quasi impossibile comprare le medicine e pagare anche l’affitto” racconta sconsolata la donna. La famiglia farà presto domanda per emergenza abitativa sperando di riuscire ad ottenere una casa popolare nel più breve tempo possibile.

“Non posso certo dormire in una macchina o sotto un ponte – continua la donna -. Al contrario avrei bisogno di trovare una clinica che sia in grado di curare questa malattia. La mia vita è a rischio e non possono continuare con i massaggi e le fasciature. Ho fatto anche delle ricerche e so che in Florida mi potrebbero curare. Ma mancano i soldi e questo è un vero dramma”. Chi volesse aiutare Elvirà può chiamare al numero di telefono 342-7868189.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Scontro al distributore di benzina: tre persone rimaste ferite

  • Cronaca

    Si rovescia pentolino di acqua bollente, bimba di un anno rimane ustionata

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta e finisce nei campi allo svincolo della tangenziale, donna in ospedale

  • Cronaca

    Si lancia dal balcone di casa e resta incastrata, un poliziotto riesce ad afferrarla e la salva

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla provinciale: morti centauro e automobilista, ferita una ragazza

  • Tragedia nel condominio: uomo si suicida gettandosi dal quarto piano

  • Lite fuori dalla pasticceria, due donne si prendono a botte e finiscono in ospedale

  • Malore alla guida, conducente morto nonostante i tentativi di rianimazione

  • Mendicante muore mentre chiede l'elemosina: ucciso da un malore

  • Disavventura per due squadre di calcio torinesi: 26 giovanissimi giocatori finiscono in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento