Con un morso stacca un pezzo di dito a un poliziotto, l'aggressore verrà espulso

Ora è in carcere. Rigettata la richiesta di protezione internazionale 

Immagine di repertorio

Martedì 21 maggio un pregiudicato nigeriano di 23 anni ha aggredito un agente di polizia nel corso di un’attività di fotosegnalamento e gli ha staccato a morsi il polpastrello del dito anulare della mano sinistra

Immediata è stata la reazione delle Istituzioni. L’Autorità Giudiziaria ha tempestivamente convalidato l’arresto del nigeriano, già noto alle forze dell’ordine, disponendo la misura cautelare della custodia in carcere. Lì è stato ascoltato dalla competente Commissione per il riconoscimento della protezione internazionale del richiedente asilo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A 48 ore dall’aggressione, la Commissione Territoriale ha rigettato la richiesta di protezione internazionale del nigeriano che verrà espulso dal territorio nazionale in attuazione del Decreto Sicurezza (c.d. Decreto Salvini), che consente di allontanare i richiedenti asilo che commettono reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica e non hanno più diritto alla protezione. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Allarme in casa: bambino di 10 anni gravemente ustionato mentre fa un esperimento per la scuola

  • Si scontrano due auto all'incrocio: morta una donna e ferita sua figlia

Torna su
TorinoToday è in caricamento