Gli anarchici devastano il campo da golf: si cercano i responsabili

Due fermati per la manifestazione

Il campo da golf devastato (foto da Facebook di Sara Dall'Anese)

Devastato dagli anarchici che hanno manifestato sabato 22 settembre 2018 contro i controlli di frontiera il campo da golf che si estende sulla montagna tra Claviere e Montgenèvre, in parte in territorio italiano e in parte in territorio francese. L'impianto sportivo, che conta 18 buche, è di proprietà della Lavazza ed è gestito dal Golf Club Montgenèvre.

Uno dei green è stato completamente distrutto. Danneggiati anche un cannone sparaneve (d'inverno sopra parte del campo da golf passano le piste da sci) e anche alcuni segnapallina. Tutto è stato denunciato dal gestore alla gendarmerie di Briançon, che sta lavorando per l'identificazione dei responsabili.

Intanto la procura di Gap (pm Raphaël Balland), competente per territorio, ha aperto un’inchiesta sugli scontri di sabato, quando 200 anarchici partiti da Bardonecchia hanno raggiunto Claviere e poi superato il confine, scontrandosi con i gendarmi e la polizia transalpini, presi di mira con sassi e bombe carta (loro hanno risposto sparando lacrimogeni).

Due francesi sono stati fermati. Uno è accusato di avere preso parte alla manifestazione anche quando era stato ordinato di disperdersi e dovrà comparire in tribunale l’8 novembre 2018, lo stesso giorno in cui avrebbe comunque dovuto presentarsi in tribunale per rispondere dell’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di cui è accusato insieme ad altre sei persone dopo la manifestazione del 22 aprile scorso al Monginevro quando furono fermati anche alcuni italiani. Rischia, solo per l'avere disobbedito all'ordine, tre anni di carcere e 45mila euro di multa.

Il secondo fermato e poi rilasciato è un ragazzo di 22 anni, ricercato da giorni con l’accusa di danneggiamento durante una manifestazione al Monginevro il 9 settembre 2018. Era stato identificato insieme ad altre 40 persone ma poi non si era presentato alla polizia il giorno in cui era stato convocato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento