Detenuto in permesso premio non rientra, è evasione

In carcere per rapina

immagine di repertorio

Un 32enne croato detenuto nel carcere delle Vallette per rapina è evaso lo scorso 4 dicembre 2017 perché autorizzato alla fruizione del permesso premio di due giorni. Finora tutte le ricerche sono state vane. L'uomo avrebbe finito di scontare la pena il prossimo anno.

"Non si può assistere inermi dinanzi al fenomeno delle carceri colabrodo - dice Leo Beneduci, segretario generale dell'Osapp, sindacato di polizia penitenziaria, che ha diffuso la notizia - in cui l'unica occasione certa è quella di darsi alla fuga. Siamo alla deriva istituzionale e questo è inaccettabile, per rispetto delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria, degli operatori penitenziari e di coloro che credono nella dignità dell'esecuzione penale che non può avere questi esiti beffardi".

L'Osapp chiede cambiamenti radicali nel panorama carcerario. "L’avvicendamento dei vertici dell'amministrazione - sostiene Beneduci - pare non più prorogabile. Oltre alle interrogazioni il Parlamento dovrebbe istituire una commissione d'inchiesta sull'inefficienza sugli sprechi e sui rischi per la società civile rappresentati dalle attuali carceri italiane. Per una volta nella propria storia l'attuale maggioranza di governo, responsabile dell'attuale dissesto penitenziario per avere designato vertici del sistema non del tutto adeguati all'incarico, si dovrebbe preoccupare degli appartenenti alla polizia penitenziaria e non solo dei detenuti. Il ministro Andrea Orlando risulta assente rispetto alle problematiche che ormai quotidianamente vengono denunciate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento