Centinaia in centro per il corteo No Tav, bloccati attivisti in Val Susa

Il popolo No Tav si è dato appuntamento in centro a Torino per chiedere la liberazione dei quattro attivisti reclusi in carcere dopo l'assalto al cantiere dell'opera lo scorso maggio. Tra le fila anche striscioni contro la sentenza Eternit

Si sono dati appuntamento in piazza Castello per manifestare - per l'ennesima volta - contro la Tav ed hanno invaso il centro, questo pomeriggio, con striscioni e bandiere.

E' il popolo No Tav - quest'oggi sono qualche centinaia - riunitosi per solidarietà nei confronti dei quattro attivisti a processo con l'accusa di terrorismo dopo l'assalto al cantiere lo scorso maggio 2014. Ma non solo, perchè a mobilitare la folla, ci sarebbero anche le cosiddette bugie del governo sui costi dell'opera. Molti gli striscioni di protesta con indicazioni chiare e precise "alziamo la testa uniamo le lotte" e "libertà per tutti", in relazione, appunto alla liberazione dei quattro attivisti in carcere.

"I ragazzi hanno detto che quella notte al cantiere c'erano e la valle ha risposto che c'eravamo tutti"- ha detto Alberto Perino, storico leader No Tav, alla partenza del corteo -. "Se vogliono condannare loro devono condannare anche noi. Se loro fanno del terrorismo anche noi lo facciamo, da 25 anni".

Tra gli attivisti anche coloro che si oppongono senza riserve alla sentenza Eternit della Cassazione emessa qualche giorno fa, nella quale è stata completamente annullata la condanna a 18 anni di reclusione del magnate svizzero accusato di disastro doloso ambientale. Tanti gli striscioni a tal proposito "Eternit 2889 vittime nessun colpevole".

Di riflesso, il corteo No Tav ha attivato anche in manifestanti in Val Susa, dove alcuni di essi - un centinaio in tutto - sono stati bloccati dalle forze dell'ordine a Giaglione, sul sentiero che porta al cantiere dell'Alta Velocità. Tra loro anche il senatore grillino Marco Scibona, l'unico autorizzato ad oltrepassare il blocco.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento