La Coppa al Barcellona, delusione per i 30 mila tifosi juventini in piazza

Giunti da ogni parte d'Italia ma anche da Austria, Francia e Svizzera, i tifosi bianconeri ieri hanno riempito piazza San Carlo e le vie del centro fin dal mattino

Tanta delusione ieri sera per le migliaia di tifosi juventini radunati a sostenere la squadra del cuore in piazza San Carlo. Erano in 30 mila, provenienti da ogni parte di Italia e anche dall'estero - Francia, Austria e Svizzera soprattutto -, ad assistere alla finale contro il Barcellona dai maxischermi montati appositamente nel "salotto" torinese.

E nonostante il caldo torrido, la piazza si è riempita sin dal mattino fra cori da stadio, bandiere, magliette a tema e palloncini a forma di coppa dalle grandi orecchie. C'era tutto per rendere indimenticabile la serata ma non è bastato: dopo quattro minuti è arrivato subito il gol del vantaggio blaugrana, realizzato da Rakitic e gli juventini, ammutoliti, si sono resi conto che il sogno non sarebbe stato facile da realizzare.

La speranza si aggrappa alle parate di Buffon e ad inizio ripresa, in piazza San Carlo esplode un boato quando Morata riporta il risultato della partita sul pari. Ma l'illusione dura appena 13', con il raddoppio di Suarez che gela nuovamente i sostenitori juventini. Il 3-1 firmato da Neymar arriva ormai a partita finita e per qualcuno la tensione si scioglie in lacrime. Ma i cori di sostegno per la Juve arrivano anche a match concluso. "Siamo una grande squadra - commentano in molti con gli occhi lucidi - : ci rifaremo l'anno prossimo".

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento