Giro di vite contro la prostituzione, fermate 35 persone a San Donato

Il commissariato della circoscrizione Quattro ha controllato le zone del Martinetto e del parco Carrara. Quindici persone sono poi state accompagnate in Questura

Nuovi controlli a tappeto contro la prostituzione a San Donato. Ieri sera il personale del commissariato San Donato, con la collaborazione del personale della Questura e del V Reparto Mobile, ha effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio con specifica attenzione alle aree attorno al parco Carrara e al Martinetto. Le attività operative delle forze dell’ordine si sono concentrate nel tratto compreso tra le vie Gardoncini e i corsi Tassoni, Svizzera, Appio Claudio e Lecce. Ulteriori controlli hanno riguardato i grandi viali nei pressi di corso Regina Margherita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state 35 le persone controllate, la maggior parte delle quali donne coinvolte nel mondo della prostituzione. Tutte ragazze straniere e molto giovani provenienti da Albania, Romania, Bulgaria, Brasile, Nigeria e Marocco. Al termine dei controlli quindici persone sono state accompagnate in Questura per i conseguenti accertamenti sull’identità personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

Torna su
TorinoToday è in caricamento