Condannato per una rapina in Gran Bretagna, ma lui era al lavoro a Torino

Disavventura giudiziaria

immagine di repertorio

Un torinese, dipendente di una cooperativa, è stato protagonista, suo malgrado di un'assurda vicenda giudiziaria in Gran Bretagna. Nel 2008 il tribunale di Wood Green, un sobborgo a nord di Londra, lo aveva condannato per rapina e lesioni e tre anni e sei mesi di reclusione. Peccato che lui, in tutta la sua vita, non avesse mai messo piede in territorio britannico.

L'equivoco è stato chiarito soltanto nei giorni scorsi, nel novembre 2017, dopo nove anni e tre sentenze, due delle quali della Corte d'appello di Torino, che prima aveva riconosciuto come valido il verdetto e poi ha cambiato idea, quando l'uomo, assistito dall'avvocato Marino Careglio, ha dimostrato che il giorno della rapina era qui a lavorare e che si era trattato di un caso di errore nel nome.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento