Costringeva le bimbe a mendicare, condannata a 3 anni

I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2007 e il 2013, quando la famiglia viveva nel campo di lungo Stura Lazio

E' arrivata al punto di costringere le sue bimbe a mendicare, ricorrendo a percosse e angherie di tutti i generi nel caso le piccole non portassero a casa abbastanza soldi. Le obbligava a tenere pulita la loro baracca e si comportava come se le ragazzine non fossero sangue del suo sangue.

Una vicenda discussa oggi in tribunale a Torino in un processo terminato con la condanna a 3 anni e 4 mesi per maltrattamenti di una donna rom madre di cinque figli. I fatti si sarebbero svolti dal 2007 al 2013, quando la famiglia viveva nel campo nomadi di lungo Stura Lazio, oggi completamente sgomberato dopo due anni di lavori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono due le sorelline che venivano obbligate a chiedere l'elemosina. "La maggiore ha cominciato a 5 anni - ha detto il pm Dionigi Tibone - e la sua testimonianza è stata commovente. Una storia peggiore di Cenerentola". Le bimbe, vista la situazione, sono state portate in comunità. Per loro, l'avvocato Luca Icardi si è costituito parte civile e ha ottenuto il riconoscimento di danni per 100mila euro. "Non tutti i rom - ha spiegato -, si comportano così. Ce ne sono molti che mandano i figli a scuola e che seguono percorsi di integrazione. C'è un modo indegno di vivere la povertà, così come c'è un modo indegno di vivere la ricchezza".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Tragedia nel palazzo: morto dopo essere caduto nel vano ascensore

Torna su
TorinoToday è in caricamento