Emergenza abitativa, il Comune cerca appartamenti da acquistare

Con un bando, l'amministrazione si rivolge al mercato privato per tentare di soddisfare la richiesta crescente di case popolari

Il comune di Torino cerca immobili da acquistare, da assegnare in locazione, per contribuire alla crescente domanda di case popolari. Con la pubblicazione di un bando consultabile sul sito della Città di Torino, l'amministrazione sceglie così di rivolgersi al mercato privato per incrementare il patrimonio cittadino di edilizia sociale, provando ad aumentare il numero di alloggi disponibili destinati a nuclei familiari in gravi difficoltà economiche e sociali. Un fenomeno che negli ultimi anni ha assunto i connotati di vera e propria emergenza. 

I proprietari di alloggi potranno proporne all’amministrazione comunale l’acquisto, purché gli immobili siano ubicati a Torino, abbiano una superficie utile abitativa non inferiore ai 45 metri quadrati e non superiore ai 110 metri quadrati, e che non rientrino nelle categorie catastali degli immobili di lusso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni comunali 2018

    E' giorno di ballottaggi: a Ivrea e Orbassano si decide il sindaco

  • Eventi

    San Giovanni, spostati gli eventi di domenica: da piazza Castello a piazza Carignano

  • Cronaca

    Ritrovato nel torrente il corpo di Stefania Barral: era incastrato sotto un tronco

  • Green

    San Giovanni e la domenica ecologica: il centro sarà chiuso al traffico

I più letti della settimana

  • Ritrovata la 28enne scomparsa durante un rave party

  • Omicidio nella notte in un appartamento: marito accoltella la moglie

  • Auto contro un albero nella notte: morto un uomo, tre feriti

  • Imprenditore torinese e la moglie uccisi in strada, l’agguato in Colombia

  • Muore 7 giorni dopo l’incidente, era uscito illeso dall’auto

  • Caccia alla maxi-banda della spaccata all'Apple Store: sette arrestati, 22 mancano all'appello

Torna su
TorinoToday è in caricamento