Litigio per un parcheggio finisce a calci, pugni e colpi di fucile

Si è sfiorata la tragedia a Trofarello nella serata di ieri. Quattro i protagonisti di quanto avvenuto intorno alle ore 21 in via Roma. A sparare col fucile è stato un 60enne, aggredito a sua volta da due ventenni ed un quarantenne

Un litigio per un parcheggio per poco non è finito in tragedia nella serata di ieri in via Roma a Trofarello. Intorno alle ore 21 B.G., 60enne residente a Trofarello, ha iniziato un battibecco con due ragazzi ventenni ed un quarantenne. Gli animi si sono talmente accesi che il sessantenne è salito in casa, ha impugnato un fucile semiautomatico Beretta calibro 12, è risceso e ha sparato tre colpi.

I proiettili sono stati sparati in aria e hanno colpito la facciata di un palazzo. I tre, per nulla intimoriti, lo hanno aggredito, disarmato e picchiato con calci e pugni al volto. Poi sono fuggito portandosi dietro l'arma.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i quali si sono fatti raccontare quanto accaduto poco prima, con una descrizione dei tre aggressori scappati. Questi sono stati rintracciati poco dopo e arrestati per rapina e lesioni personali. Il sessantenne è stato invece trasportato all’ospedale Santa Croce di Moncalieri ed è stato rinviato a visita specialistica per “tumefazioni al volto e al corpo”, non è stata emessa alcuna prognosi. Per lui è anche scattata la denuncia per porto abusivo di arma, esplosioni pericolose e danneggiamento aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Scontro tra moto e auto all'incrocio: militare dell'esercito morto sul colpo

  • Allarme all'ora di pranzo: auto dei carabinieri finisce contro un negozio

  • Coronavirus: il Piemonte in controtendenza con l'Italia, i contagi scendono ma di poco

  • La parrucchiera che faceva i capelli nonostante dovesse rimanere chiusa: multa e chiusura

Torna su
TorinoToday è in caricamento