Prostitute minorenni nei locali notturni, arrivano altre cinque condanne

Nei guai anche i gestori

immagine di repertorio

Altre cinque condanne, dopo le tre arrivate lo scorso marzo 2019, nel processo Tacco 12 (nome di uno dei locali coinvolti) su un giro di prostituzione minorile in alcuni nightclub torinesi.

La pena più alta, sette anni, è arrivata per l'intermediario che reclutava le ragazze e le presentava ai titolari dei locali avviandole di fatto alla prostituzione. Più basse (sei anni e un mese, cinque anni e quattro anni e mezzo), quelle inflitte ai gestori degli esercizi. L'ultimo imputato, un cliente accusato di avere fatto sesso con una minorenne, è stato condannato a un anno con la condizionale.

Il processo di primo grado si chiude così un anno e due mesi dopo l'operazione che aveva portato agli arresti eseguiti dalla squadra mobile, coordinata dal pm Dionigi Tibone che ha sostenuto l'accusa nel processo. La sentenza è arrivata oggi, lunedì 13 maggio 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

Torna su
TorinoToday è in caricamento