Coppia di fidanzati cinesi aggredita e malmenata vicino casa: "Siete portatori del coronavirus"

Per paura non vanno in ospedale

immagine di repertorio

Due fidanzati cinesi, lui di 28 e lei di 25 anni, sono stati aggrediti nella notte di ieri, martedì 11 febbraio 2020, nel quartiere Borgo Vittoria da un gruppo di giovani italiani che li hanno accusati di essere portatori del coronavirus.

I due, che lavorano in un supermercato come addetti al banco del sushi, sono stati sorpresi mentre stavando andando a prendere l'auto in garage per uscire. Il ragazzo è stato colpito con una bottigliata su un sopracciglio. La fidanzata con calci e pugni, poi è stata raggiunta da una bottiglia alla schiena mentre scappavano. Entrambi hanno rifiutato il trasporto in ospedale per paura di ulteriori ritorsioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri, che indagano sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento